Il mediatore familiare: tecniche e opportunità professionali alla luce della riforma

La legge delega di riforma del processo civile assegna ai mediatori familiari un ruolo importante a supporto della soluzione delle crisi familiari, prevedendo:

  • che il giudice relatore possa invitare le parti ad esperire un tentativo di mediazione familiare;
  • l’istituzione, presso ciascun tribunale, di un elenco dei mediatori familiari iscritti presso le associazioni del settore, con possibilità per le parti di scegliere il mediatore tra quelli iscritti in tale elenco.

Alla luce di tale previsione, il corso si propone come momento di orientamento per i professionisti che vogliano valutare l'interesse a intraprendere uno specifico percorso formativo di mediatore familiare. Inoltre, intende offrire ai mediatori civili e commerciali e agli avvocati l'opportunità di acquisire alcune conoscenze fondamentali riguardo agli aspetti teorici e agli strumenti per affrontare quella particolare fase della vita della famiglia che riguarda le situazioni di separazione e divorzio o di famiglie ricostituite, soffermandosi in particolare sul conflitto coniugale nonché sulle esigenze dei bambini e sugli effetti del conflitto su di essi.

Dopo la presentazione degli interventi rivolti alla separazione e al divorzio - quali la ctu, il coordinatore genitoriale, il supporto alla genitorialità, i gruppi di parola - il corso approfondirà la mediazione familiare, illustrandone gli elementi fondamentali: definizione, ambiti, modelli e fasi.

Le competenze acquisite permetteranno ai partecipanti di:

  • individuare le principali differenze tra mediazione civile commerciale e familiare, nonché le novità della riforma legislativa
  • distinguere tra i diversi interventi rispetto alla separazione e al divorzio;
  • comprendere gli aspetti psicologici della separazione e del divorzio;
  • aiutare i genitori a mettere meglio a fuoco le reali esigenze dei bambini nella separazione o nei momenti di conflitto;
  • conoscere fondamenti e principi della mediazione familiare;
  • comprendere se e in quali casi consigliare una mediazione familiare;
  • focalizzare alcuni strumenti che possano essere utili nelle mediazioni con le famiglie.

Metodologia: Le lezioni alterneranno parti teoriche a discussioni di gruppo e a simulazioni di casi.

Accreditamento: n. 9 CF dall'Ordine degli Avvocati di Lucca.

Docenti

Prof. Claudio Cecchella - docente diritto processuale civile UNPI, Presidente nazionale Osservatorio del Diritto di Famiglia ONDIF, componente della Commissione Cartabia sulla riforma del processo civile.

Dott.ssa Vincenza Bonsignore - docente a contratto di Metodi di interventi familiari presso Sigmund Freud University e di Teoria e tecnica della mediazione presso Università di Urbino, mediatrice familiare e psicoterapeuta.

Info e costi

Quota di iscrizione: mediatori € 108,00 (IVA esente); non mediatori € 131,76 (IVA inclusa).

Riduzioni: mediatori della Camera di commercio della Toscana Nord-Ovest € 97,20 (IVA esente); iscritti all'Ordine degli Avvocati di Lucca, Pisa e Massa Carrara non mediatori € 118,58 (IVA inclusa)

Le richieste di iscrizione dovranno pervenire on line e saranno accolte in ordine di arrivo fino ad esaurimento dei posti. Sarà cura della Segreteria organizzativa inviare un avviso di pagamento Pago PA all'indirizzo e-mail indicato dal richiedente nel form di iscrizione. L'iscrizione si intende confermata a seguito del pagamento dell'avviso di pagamento.

due omini stilizzati in legno
Periodo di svolgimento
29, 30 novembre e 1° dicembre 2022
Orario
29 novembre ore 16:00-18:00
30 novembre e 1° dicembre ore 15:00-18:30
Durata
9 ore
Modalità
A Pagamento
Data termine iscrizioni
Sede
GoogleMeet Business
Aggiornato al 10/11/2022 - 09:35